Descrizione Progetto

AUTORE

Gruppo: Birrifici e Mastri Birrai

CATEGORIA

Storie di birrifici e mastri birrai

PUBBLICATO IL

13/07/2020

SOCIAL

Nella birra ci sono 4000 anni di storia… giorno più, giorno meno. Una bevanda che piace da sempre e che, in Italia, oltre ad aver dato vita al fenomeno dei microbirrifici, ha attivato importanti azioni nel settore agricolo, con coltivazioni cerealicole per la produzione di birra. In Egitto, al tempo dei Faraoni, orzo e farro erano gli ingredienti principali della birra. Oggi, al tempo dei millennials, ingredienti e tecniche di produzione sono cambiati. C’è però una figura professionale che ha attraversato tutta la storia: il mastro birraio, il professionista della birra, indispensabile per produrre birre eccellenti. Il mastro birraio, deve avere sensibilità ed esperienza per creare magie di gusto e sapore, miscelando all’acqua malto, lievito e luppolo con la giusta effervescenza per creare LA birra artigianale dal gusto nuovo e unico.

I mastri birrai si dividono “in tipologie”, a partire dal mastro birraio artigianale che, paragonato al mondo della cucina, è un grande chef che conosce perfettamente le materie prime, sa come dosarle, come mixarle, come renderle speciali. Il mastro birraio artigianale, per essere definito tale, non deve produrre più di 200.000 ettolitri di birra l’anno, non deve pastorizzare la birra e deve lavorare in un birrificio artigianale.

Ci sono i mastri birrai agricoli, definiti tali se usano almeno il 5% di materie prime che arrivano da coltivazione diretta.

C’è poi il mastro birraio tecnologo, colui che lavora nei birrifici industriali e supervisiona tutta la produzione.

Il mastro birraio ha diversi compiti. Una volta deciso il tipo di birra da produrre, deve scegliere le materie prime, selezionarle, preparare l’impianto, gestire le temperature, aggiungere i singoli ingredienti, seguire la fermentazione, le eventuali rifermentazioni e l’imbottigliamento. Insomma, al mastro birraio è affidata tutta la filiera di produzione. Un lavoro complesso, delicato, calibrato. Non ci si improvvisa mastri birrai. Come per tutte le professioni, è necessario studiare, applicarsi e fare tesoro di ogni esperienza. Per diventare mastri birrai è necessario avere un percorso di studi dedicato, come, ad esempio, facoltà di agraria, biologia, botanica, chimica, tecnologie alimentari, elettronica. Agli studi universitari, sarà necessario aggiungere formazioni specifiche, frequentando corsi organizzati da enti riconosciuti.

Negli ultimi anni si stanno approntando centri specializzati e università della birra. Il CERB (istituito ufficialmente nel 2003), ad esempio, è il primo Centro di Ricerca sulla Birra nato in Italia con l’obiettivo di promuovere l’eccellenza per la ricerca, la sperimentazione e le analisi nel settore della birra. Pensate che in Germania, la professione del mastro birraio è riconosciuta professione a livello nazionale per la quale esistono precise leggi.

Iscriviti & rimani sempre aggiornato

VirtuAlePub è un grande pub virtuAle, dove poter virtualmente bere e parlare di  birre.

Costruiamo INSIEME la più grande comunità di gestori di pub e di amanti della birra,

che si incontrano per parlare, consigliare, cazzeggiare, bere, visitare

…e chissà cos’altro.

 Accomodati al bancone virtuAle

SEGUICI